Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Orlando: "Requisiti per vaccinazione sui luoghi di lavoro in corso di definizione"

  • a
  • a
  • a

Covid, il ministro Andrea Orlando ha anticipato che sono in corso tutte le analisi volte a definire i requisiti per effettuare le vaccinazioni sui luoghi di lavoro e nelle aziende. "Stiamo definendo i requisiti minimi essenziali, che consentono di realizzare le condizioni di sicurezza, e che siano in coerenza con i requisiti che sono già previsti per i percorsi ordinari. Queste linee di indirizzo saranno oggetto di confronto con le Regioni e le province autonome per arrivare a un documento condiviso e i criteri e le modalità di adesione delle aziende agli standard, devono invece essere definite in linea di diritto, da sottoporre alle parti sociali", ha detto il titolare del dicastero del Lavoro, Andrea Orlando.

 

Nell’incontro in videocall con le parti sociali sui protocolli sulla salute e sicurezza e sulla campagna vaccinale nei luoghi di lavoro al quale ha preso parte anche il ministro della Salute, Roberto Speranza. "Abbiamo pensato a un meccanismo di adesione che consenta alla singola azienda, o più aziende assieme, di aderire senza prevedere il requisito minimo di carattere dimensionale. Tuttavia, la campagna potrebbe essere più agevole, articolandola per le aziende medie, quelle fra 50 e 249 dipendenti, e le aziende di grandi dimensioni, quelle fra i 250 e più dipendenti. Le ultime infatti essendo più strutturate, avrebbero una maggiore capacità di rispettare gli standard minimi di agibilità", ha proseguito Orlando.

 

Ovviamente il quadro complessivo di riferimento "sarà dato dal Piano vaccinale che è coordinato dal Commissario straordinario, generale Figliuolo, rispettando le priorità che sono individuate dal Piano strategico nazionale del Ministero della Salute", ha precisato. L'obiettivo del governo, ha poi aggiunto Orlando, è quello di definire quanto prima queste linee guida con lo scopo di rendere la campagna vaccinale "più capillare possibile", così da accelerare la creazione di quella barriera contro il virus necessaria a frenare i contagi.