Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'Arena, Massimo Giletti attacca Speranza: "Ministro perché scappa?"

  • a
  • a
  • a

Massimo Giletti ha preso di mira Roberto Speranza durante l'ultima punta di Non è l'Arena andata in onda su La 7 domenica 22 marzo. "Ministro, ma perché scappa sempre?". Il conduttore si stava occupando del tema Calabria ed ha picchiato duro: "Il commissario straordinario Longo dice che sta aspettando da mesi delle persone per affiancarlo, perché da soli non si va da nessuna parte soprattutto in una regione difficile come la Calabria. L'uomo che guida il commissariato ha bisogno vicino di persone fidate, se lo lasciate solo commetterete l'ennesimo grave errore". 

 

 

Giletti poi fa una rivelazione e anticipa: "A fine anno farò vedere l'elenco degli inviti al Ministro Speranza e le risposte che Speranza ci dà. Una volta è al mare, una volta in collina, una volta è da Fazio, una volta e dalla Venier. Ma perché una volta non risponde alle domande?". Il caso Calabria è stato affrontato anche dal giornalista Lino Polimeni che ha sottolineato a sua volta la solitudine del commissario calabrese: "Mi appello al Ministro Speranza, Lei ha lasciato solo il Commissario Longo. Ha promesso 3 subcommissari e 25 persone per la struttura. Questa regione serve solo come scambio di voti, come serbatoio di voti. Speranza datti una mossa. Non potete lasciare solo Longo, dagli la squadra perché ne ha bisogno. Non potete mollargli la patata bollente".

 

 

Insomma il conduttore della popolare trasmissione su La 7 ha deciso di andare al muro contro muro con Speranza. Lo scontro alimentato nuovamente domenica sera da Giletti è diventato un argomento virale tanto che per diverse ore le chiavi Speranza e Giletti sono state in cima alle classifiche delle ricerche su Twitter e altri social. Il conduttore ha chiesto dunque a Sileri, ospite in studio, di convincere Speranza ad accettare i suoi inviti per confrontarsi in studio in una delle prossime puntate.