Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pd, Letta ha scelto i due vicesegretari. Nominati Irene Tinagli e Giuseppe Provenzano

  • a
  • a
  • a

Enrico Letta ha scelto i suoi vice. Il neo segretario del Partito Democratico, eletto dall'assemblea nazionale che si è celebrata domenica 14 marzo, ha scelto le persone che gli staranno al fianco come "numeri due". Si tratta di un uomo e una donna: Giuseppe Provenzano e Irene Tinagli, ossia l'ex ministro pr il Sud e un'economista. L'annuncio è stato dato dallo stesso segretario sul suo profilo Twitter nel pomeriggio del 17 marzo: "Ho chiesto a Irene Tinagli e Giuseppe Provenzano di affiancarmi come vice segretari" ha scritto Letta. "Grazie Enrico! Sono emozionata ed onorata: è una grande sfida, ma tutti insieme potremo ripartire e dare un contributo importante al nostro Paese e all'Europa", commenta sempre su Twitter la neo vicesegretaria. "Grazie Segretario! Ora al lavoro, anima e cacciavite per costruire un Pd più aperto e più forte, in un'Italia più giusta, coesa, migliore. La bussola ce l'abbiamo, è l'articolo 3 della Costituzione", ha scritto invece Provenzano.

 

 

 

 

La scelta di Irene Tinagli arriva dopo le tante polemiche che nelle scorse settimane erano state legate il poco peso delle donne nei posti di comando del partito e nei ruoli di governo. Un tema che aveva affrontato lo stresso Enrico Letta durante il suo intervento all'assemblea nazionale: Lo stesso fatto che sia qui io e non una segretaria donna dimostra che esiste un problema sulla parità di genere".

 

 

Giuseppe Provenzano ha 39 anni ed è nato in provincia di Caltanisetta. Dal 2017 fa parte della direzione nazionale. Nel 2019 è stato nominato responsabile delle Politiche del lavoro nella segreteria del partito e tra il 2019 e il 2021 è stato ministro per il Sud durante il secondo governo Conte. Irene Tinagli 46 anni, è nata ad Empoli. Economista, si è specializzata in sviluppo economico e innovazione all'Università Carnegie Mellon di Pittsburgh. Dal 2018 al 2013 è stata parlamentare. Ora è alla guida Commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo.