Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cartabianca, Galli e Boccia fra gli ospiti di Bianca Berlinguer su Rai3

  • a
  • a
  • a

Ospiti di primo piano per approfondire le tematiche di attualità, questa sera, martedì 16 marzo 2021 nel programma Cartabianca di Rai3. La trasmissione condotta da Bianca Berlinguer va in onda alle ore 21.20. Gli ospiti sono stati annunciati nel pomeriggio sui canali social della trasmissione, come ormai avviene ogni martedì.

 

 


Ospiti della puntata, saranno Corrado Augias, giornalista e scrittore, Francesco Boccia, esponente del Partito Democratico, Massimo Galli, direttore Malattie Infettive Ospedale Sacco di Milano, Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario Istituto Galeazzi di Milano, Bruno Vespa, conduttore di Porta a porta, Ilaria D’Amico, giornalista, Andrea Scanzi, Il Fatto Quotidiano, Cristina Parodi, giornalista, Alessandro De Angelis, Huffington Post, Antonio Caprarica, giornalista , Simonetta Agnello Hornby, scrittrice. Massimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria e AD di Janssen Italia, Michele Mirabella, conduttore di Elisir ed Enrico Lucci.

Il programma affronterà i temi del momento e fra questi c'è senza dubbio la campagna di vaccinazione col tema legato allo stop ad AstraZeneca. Massimo Galli è uno degli esperti più attesi della trasmissione e ha già detto che  "mi sembra un pò di rivivere il 2014 quando fu ritirato un lotto di vaccino anti-influenzale e il risultato fu che i tre decessi in qualche modo associati si rivelarono indipendenti dal vaccino, a fronte del minimo storico di vaccinati, con più morti per le conseguenze dell’influenza.

 

 

Quando mi ricordo questa cosa, mi vengono un pò i brividi, benissimo la prudenza e verificare però, ahimè, provvedimenti di questo tipo mettono la gente in apprensione. Già il vaccino in questione è, diciamo così, chiacchierato. E questa cosa sicuramente non gli farà per niente bene". ha detto questa mattina Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ad Agorà su Rai3. "E non fa niente bene a un’organizzazione che ha già difficoltà a decollare, più che altro per carenza di vaccino e la macchina non è ancora completamente oliata. Vaccinare è la nostra unica, vera strada per uscire da questo periodo che si fa sempre più lungo", ha affermato ancora Galli.