Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, Roberto Gualtieri candidato sindaco del Pd

  • a
  • a
  • a

Roberto Gualtieri sarà il candidato sindaco del Pd a Roma per le prossime elezioni comunali slittate in autunno.  Nella giornata del 15 marzo l'ex ministro all'economia del governo guidato fino a poche settimane fa da Giuseppe Conte ha sciolto la riserva. E' disponibile a correre per il Campidoglio. Ora, stando a quanto riporta Repubblica.it, sta aspettando che i segretari dem di Roma e del Lazio Andrea Casu e Bruno Astorre fissino un appuntamento per incontrare il nuovo leader del Pd Enrico Letta. Il tutto dovrebbe avvenire entro questa settimana quando sarà ufficializzata la candidatura.

 

 

Repubblica anticipa che l'intenzione dell'ex ministro sarebbe quella di "presentarsi" ai romani con un video sui social. Un po' come ha fatto la settimana scorsa Enrico Letta quando ha sciolto la riserva offrendo la disponibilità a prendere la guida del Partito Democratico. La decisione di farsi avanti per la candidatura a sindaco di Roma sarebbe stata piuttosto tormentata. Infatti dopo aver lasciato il governo è stata forte la tentazione di tuffarsi nei libri tornando ai suoi impegni accademici, è infatti professore associato di Storia contemporanea all'università La Sapienza di Roma.

 


Per adesso dunque viene messa da parte l'ipotesi di un'alleanza con il M5S fin dal primo turno. I pentastellati proporranno di nuovo Virginia Raggi che correrà per un secondo mandato. La sindaca è in campo da mesi e, dopo essersi sfogata per alcuni tentennamenti da parte del M5S, ha incassato l'appoggio di Beppe Grillo. Insomma non ci sarà nessun passo indietro. Dunque la strategia del Pd sarebbe quella di puntare su Gualtieri per cercare di prendere i voti del M5s almeno al secondo turno, facendo leva sul legame tra l'ex ministro e Giuseppe Conte. Gualtieri viene considerato un uomo capace di far quadrare i conti. Un ruolo cruciale per Roma visto che nei prossimi anni dovranno essere gestiti sia i soldi del Recovery Found che quelli del Giubileo 2025.