Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Le dimissioni di Zingaretti e la campagna vaccinale al centro di Piazzapulita

  • a
  • a
  • a

Le dimissioni a sorpresa di Nicola Zingaretti dalla carica di segreatario nazionale del Partito Democratico, finiscono per stravolgere anche la puntata di stasera, giovedì 4 marzo, di Piazzapulita, il prodotto di approfondimento condotto in studio da Corrado Formigli. La scelta di Zingaretti di abbandonare il partito è una vera e propria bufera politica. Quali saranno le conseguenze? Come reagirà il Pd? Cosa accadrà nei prossimi giorni? E quanto influenzerà il rapporto con il Movimento 5 Stelle e quello con le forze che hanno dato vita al governo guidato da Mario Draghi?

Naturalmente il programma condotto da Formigli si occuperà della grande novità politica e al confronto parteciperà anche Pier Luigi Bersani che il Partito democratico l'ha guidato dal 7 novembre del 2009 al 20 aprile 2013. Alla trasmissione prenderanno parte anche Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Sanità; Guido Silvestri, immunologo e professore della Emory University di Atlanta; Massimo Galli, infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano; Roberta Villa, giornalista e divulgatrice scientifica. Sono inoltre annunciate due interviste. Una ad Antonio Monda, direttore della Festa del Cinema di Roma, l'altra a Laura Sabbadini, direttrice dentrale dell'Istat. Ma naturalmente non si parlerà soltanto della complessa situazione politica.

Nuovo approfondimento sull'inchiesta delle false mascherine e sui timori del Paese di tornare nuovamente in zona rossa. Si farà il punto sulla diffusione del Covid 19 in Italia e nel resto del mondo, ma anche sulla campagna vaccinale che deve essere nettamente più veloce in Italia se si vuole cercare di arginare al massimo la diffusione del Covid 19 e cercare di ridurre i decessi e i nuovi contagi. Le prossime settimane da questo punto di vista saranno decisive. Non solo la diffusione dei vaccini che sono stati già autorizzati, ma anche quello della Johnson & Johnson che negli Stati Uniti può essere già somministrato. E ancora: sarà davvero possibile produrre vaccini in Italia?