Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Busta con proiettili inviata a Matteo Renzi al Senato

  • a
  • a
  • a

Una busta con dei proiettili è stata consegnata al leader di Iv, Matteo Renzi, al Senato. "Una busta con due bossoli recapitata a Matteo Renzi. Una minaccia spaventosa che mi auguro sia condannata con fermezza da tutti. È il momento di dire basta a questa politica intrisa di violenza e odio. Matteo, siamo al tuo fianco, con forza e orgoglio. Non ci faremo intimidire", ha detto Teresa Bellanova di Iv. Solidarietà trasversale a Matteo Renzi.

 

 

"Solidarietà e un abbraccio a Matteo Renzi". Così il segretario del pd Nicola Zingaretti, "A nome mio personale e di tutto il gruppo Pd del Senato esprimo grande solidarietà al senatore  Renzi, vittima di un gesto folle. L’odio deve essere totalmente bandito dal linguaggio della politica", afferma il capogruppo dem Andrea Marcucci.

 "Solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi per questa ignobile minaccia: ho ricevuto in passato in diverse occasioni buste con proiettili o bossoli, per cui conosco bene lo sgomento e l’angoscia di fronte a tutto questo. Non sottovalutiamo mai queste minacce: auspico una condanna unanime e trasversale", afferma il senatore Roberto Calderoli, vice presidente del Senato. 

"Solidarietà a Renzi. Ha tanti difetti, fatto tanti errori e danni per l’Italia, ma la violenza e i gesti di questa gravità si condannano sempre ed a prescindere", dice in un tweet Stefano Buffagni, del M5S, commentando la notizia dell’invio di una busta con bossoli al leader di Iv.

 

 

"Sono vicino al collega Matteo Renzi per le minacce ricevute. L’invio di una busta contenente bossoli è un metodo intimidatorio proprio della criminalità organizzata e del terrorismo. È un episodio che ci indigna e ci preoccupa perché dimostra che si è superato il limite del pacato e costruttivo confronto democratico. Il clima d’odio può spesso tradursi in azioni violente che dobbiamo tutti arginare. Il senatore Renzi, per gli alti ruoli istituzionali che ha assunto in questi anni, rappresenta una figura di assoluta importanza nel dibattito parlamentare e nella vita politica del Paese. Mi auguro che si individuino velocemente i responsabili di questo vile gesto", ha dichiarato il senatore di Forza Italia, Giancarlo Serafini.

 

 

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO