Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Speranza: "Indice Rt sopra 1, impossibile ridurre le misure restrittive. Nuovo Dpcm in vigore fino a Pasqua"

  • a
  • a
  • a

Covid, il ministro Roberto Speranza annuncia cautela in vista del nuovo Dpcm a cui sta lavorando l'esecutivo del premier Mario Draghi. Un decreto che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile, comprendendo quindi il periodo di Pasqua e Pasquetta. "L’indice Rt si avvia a superare la soglia di 1 e i tecnici ci spiegano che con Rt sopra 1 il numero di casi aumenta costantemente in modo significativo, il che potrebbe portare al sovraccarico dei servizi sanitari. In questo ultimo miglio non possiamo assolutamente abbassare la guardia. Non ci sono oggi le condizioni epidemiologiche per allentare le misure di contrasto alla pandemia. Quello che esprimo è una valutazione condivisa, supportata dai nostri scienziati, dall’Istituto superiore di sanità, dal Consiglio superiore di sanità e dal nostro Comitato tecnico scientifico", ha spiegato il ministro della salute in Senato.

 

"Credo sarebbe un grave errore se all’improvviso, senza una chiara evidenza scientifica, non confortata da robuste analisi tecniche, affrontassimo in modo diverso dalle grandi nazioni a noi vicine la parte finale della lunga emergenza sanitaria che stiamo vivendo. È una pericolosa illusione immaginare di poter vincere una sfida globale come la pandemia senza una forte dimensione europea delle nostre iniziative. Credo sarebbe un grave errore se all’improvviso, senza una chiara evidenza scientifica, non confortata da robuste analisi tecniche, affrontassimo in modo diverso dalle grandi nazioni a noi vicine la parte finale della lunga emergenza sanitaria che stiamo vivendo. È una pericolosa illusione immaginare di poter vincere una sfida globale come la pandemia senza una forte dimensione europea delle nostre iniziative", ha continuato il ministro.

 

Sul fronte dei ristori ha assicurato che "c'è tutto l’impegno del Governo a promuovere congrui ristori per le attività che stanno soffrendo. Questo deve valere per le mie ordinanze che da ora andranno in vigore dal lunedì e per le misure regionali. Il prossimo Dpcm varrà dal 6 marzo al 6 aprile e la bussola sarà la salvaguardia del diritto alla salute", ha concluso.