Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Titolo V, il governo Draghi tra l'emergenza Covid e le riforme

  • a
  • a
  • a

Il nuovo governo di Mario Draghi tra le riforme e l'emergenza per il Covid 19. Sono i temi della puntata di stasera in tv, 19 febbraio, del programma di approfondimento Titolo V. Dare priorità alle riforme per far ripartire il Paese è proprio l'0biettivo del nuovo premier, annunciato nei suoi discorsi al Senato e alla Camera. Dalle ore 21.20 su Rai 3 Francesca Romana Elisei e Roberto Vicaretti, entreranno nei particolari. A un anno dall'inizio della pandemia, il punto sul piano di vaccinazione, sul ritorno a scuola e sulla situazione nelle varie regioni. Ma durante la puntata si parlerà anche della transizione ecologica che sembra aver assunto un ruolo fondamentale nel programma dell'esecutivo.

Ovviamente al centro del programma del governo la tutela dei lavoratori. Il presidente del consiglio dei ministri l'ha detto durante il suo discorso: "Il governo dovrà proteggere i lavoratori, tutti i lavoratori", spiegando però che "sarebbe un errore proteggere indifferentemente tutte le attività economiche”. Ancora: “Alcune dovranno cambiare, anche radicalmente. E la scelta di quali attività proteggere e quali accompagnare nel cambiamento è il difficile compito che la politica economica dovrà affrontare nei prossimi mesi”. Una delle prime urgenze nel mondo del lavoro sembra l'ex Ilva che fermando la propria attività rischia di mettere in pericolo l'intera siderurgia italiana. Durante la puntata si parlerà anche delle varianti del Covid e della possibilità di un nuovo lockdown nazionale oppure delle chiusure locali.

Come in ogni puntata numerosi e autorevoli gli ospiti: il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini; il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano; l’attore Michele Riondino; il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti; il direttore Svimez, Luca Bianchi; il virologo Andrea Crisanti; i giornalisti de la Repubblica Conchita Sannino e Sergio Rizzo; il giornalista e saggista Claudio Velardi; la giornalista de Il Corriere della Sera, Candida Morvillo; il professore dell’Università Bocconi, Carlo Alberto Carnevale Maffè; la giornalista e documentarista Francesca Nava e il vicedirettore de Il Sole 24 Ore, Alberto Orioli. Per la satira Gabrielle Germani vestirà i panni di Lilli Gruber.