Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Governo, Meloni: "FdI vota no alla fiducia a Draghi. Faremo opposizione patriottica"

La direzione nazionale del partito ha deliberato all'unanimità

  • a
  • a
  • a

Fratelli d’Italia voterà no alla fiducia la governo Draghi. Così ha deliberato all’unanimità la Direzione nazionale del partito, riunita in videoconferenza, approvando la relazione del presidente Giorgia Meloni che aveva proposto di esprimersi, mercoledì al Senato e giovedì alla Camera, contro alla fiducia al nuovo esecutivo.

 

 

"Fratelli d’Italia si è dimostrata ancora una volta unita e continuerà a lavorare per il bene dell’Italia dall’opposizione, senza chiedere in cambio poltrone, e lo farà attraverso proposte puntuali e precise. Quello dell’opposizione sarà un ruolo che rivestiremo con la responsabilità e lo spirito patriottico che ci ha sempre contraddistinto" afferma il coordinatore della Direzione nazionale Edmondo Cirielli.

 

 

"La Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia ha approvato all’unanimità la mia proposta di votare no alla fiducia al Governo Draghi. Sono troppi i Ministri in continuità con il precedente Governo e troppo è il peso della sinistra nell’Esecutivo. Non riteniamo possibile tentare di ricostruire l’Italia con gli stessi che hanno contribuito a distruggerla. Faremo una opposizione patriottica, lavorando sempre per il bene della Nazione e votando di volta in volta i provvedimenti che riterremo utili per l’Italia" scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Il presidente di FdI prima della votazione aveva spiegato: "Ci sono alcuni elementi che balzano agli occhi anche ai più distratti dalla politica: il primo sicuramente è la totale assenza di una forte discontinuità con l’esperienza di Giuseppe Conte. È curioso che si dica che Draghi sia necessario a salvare l’Italia dal governo Conte se il suo esecutivo ha gli stessi i ministri. Il secondo elemento che balza agli occhi è che il Partito Democratico è quello trainante del nuovo governo e questo è oggettivamente intollerabile e ingiustificabile» ha concluso il presidente di FdI. Domani, martedì 16 febbraio, dalle ore 17, si terrà intanto l’incontro online organizzato da Fratelli d’Italia dal titolo "Io sto con gli operatori della montagna", dibattito aperto con gli operatori della montagna per analizzare lo stato di crisi e per proporre soluzioni a salvaguardia del turismo e dell’economia del settore.