Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi regala a Draghi il romanzo scritto da suo padre | Video

  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi ha regalato un libro speciale a Mario Draghi, il premier incaricato che in questi giorni sta svolgendo le consultazioni per formare il nuovo governo. Il critico d'arte, parlamentare e sindaco di Sutri ha incontrato l'ex numero uno della Bce nella prima giornata di consultazioni con la delegazione di "Noi per l'Italia" e durante l'incontro gli ha regalato un libero del padre diventato romanziere in tarda età. ''Ho regalato a Draghi il libro 'Lei mi parla ancora', che raccoglie i romanzi scritti da mio padre dai 93 ai 97 anni" racconta all'Adnkronos.

Draghi, ha riferito, è stato ''cordiale, affettuoso. Mi ha chiesto una dedica e io gliel'ho fatta: 'A Mario Draghi, in memoria della mia famiglia, attraverso la storia di mio padre'. Ho, quindi, invitato il premier incaricato a seguire in tv la 'prima', la prossima settimana su Sky Cinema, del nuovo film di Pupi Avati, con Stefania Sandrelli, Fabrizio Gifuni e Renato Pozzetto, che si intitola 'Lei mi parla ancora', tratto dall'omonimo romanzo di mio padre''.

Sgarbi si è detto convinto che alla fine la Lega confermerà l'appoggio a Draghi. Infatti durante l'ultima giornata del primo giro di consultazioni Salvini ha assicurato un appoggio "senza veti" al premier incaricato. Per quanto riguarda Sgarbi ha espresso il suo appoggio a draghi in un video pubblicato nel suo profilo Facebook. "Draghi mi ha fatto un'ottima impressione per l'idea che ha di una liberazione dalla depressione e non di un'assistenza attraverso i fondi europei, ma della possibilità di ridare un lavoro alle persone. Credo che ci sarà una particolare attenzione alla riduzione delle tasse. Perché è giusto dare la fiducia a Draghi? Perché non è stata posta un'alternativa con il voto. Ci è stato detto che non si va a votare. Ma ha scelto una persona di qualità per il suo merito. Quindi si premia il merito. Questa è la forza di un governo che può essere di grandi esperti".