Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Governo Draghi, Casaleggio (M5S) a Roma. Possibile il voto degli iscritti su Rousseau

  • a
  • a
  • a

Continua il dibattito all'interno del Movimento 5 Stelle sul governo che Mario Draghi sta tentato di far nascere dopo aver avuto l'incarico dal presidente della repubblica Sergio Mattarella. Da martedì è a Roma Davide Casaleggio, presidente dell'associazione Rousseau e figlio del fondatore del Movimento che, secondo quanto trapelato in queste ore, avrebbe già incontrato parlamentari e ministri pentastellati e avrebbe maturato la convinzione di far votare gli iscritti.

Sarebbe in arrivo nella capitale anche l'altro fondatore del M5s e garante Beppe Grillo. Secondo indiscrezioni nel M5s, Casaleggio starebbe premendo sui vertici del movimento per autorizzare una consultazione degli iscritti sulla partecipazione o meno al governo Draghi. "Qualunque sarà lo scenario politico possibile c'è ampio consenso sul fatto che l'unico modo per avere una coesione del Movimento 5 stelle sarà quello di chiedere agli iscritti su Rousseau", ha affermato il figlio del fondatore. Dunque, ancora una volta, la nascita di un governo passerà per la piattaforma telematica dove votano gli iscritti del movimento. Era già accaduto con i due governi Conte e per il sì alle rispettive alleanze.

Il dibattito sull'eventuale sostegno a Draghi è piuttosto vivace nel movimento. Subito dopo l'annuncio dell'incarico c'era stata una chiusura poi nella giornata di giovedì 4 febbraio quando il presidente uscente Giuseppe Conte, verso l'ora di pranzo, ha dato il via libera alla nascita del governo. "Non sarò io l'ostacolo". Subito dopo sia Di Maio che Grillo avevano auspicato un esecutivo di tipo politico. Dunque la strada sembrava in discesa. Tuttavia nel movimento ci sono delle resistenze. Prima fra tutte quella di Alessandro Di Battista che, tramite i social, continua a resistere. "No a Draghi". Una situazione che potrebbe essere risolta dai padri del movimento entro la giornata. La delegazione del Movimento 5 Stelle è infatti attesa a Montecitorio, per il colloquio con il presidente incaricato Mario Draghi nella giornata di sabato 6. Il tempo stringe.