Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Draghi, quando Obama davanti ai problemi diceva ai suoi: "Chiamate Mario". Il retroscena e i commenti sulla scelta di Mattarella

  • a
  • a
  • a

"Mattarella ha scelto l'italiano migliore del mondo". Lo ha detto Bruno Tabacci, presidente del Centro Democratico, ospite a diMartedì su La7. Tabacci ha svelato un particolare su Mario Draghi: "E' un personaggio clamoroso. Obama diceva: 'Chiamate Mario', quando c'era un problema. E' stato per sette anni presidente della Bce, convincendo i tedeschi che la sua linea era quella giusta. Questo dimostra che è anche un finissimo politico. Prima che gli si dica no bisogna pensarci bene". 

Draghi piace anche a Carlo Calenda, presidente di Azione: "La scelta di Mario Draghi è la migliore possibile".

Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, ha ringraziato Mattarella che con "la sua iniziativa ha posto rimedio al disastro provocato dalla irresponsabile scelta della crisi di Governo", il riferimento è chiaramente a Matteo Renzi. E su Draghi: "Saremo pronti al confronto per garantire l’affermazione del bene comune del Paese".

Secondo Andrea Orlando, vicepresidente del Partito Democratico è "una grande personalità, è un punto di partenza importante ma non risolutivo se non c'è una maggioranza che può accompagnare un percorso politico". Andrea Marcucci, capogruppo dei senatori Pd, su twitter esprime “la nostra gratitudine e la nostra fiducia al presidente della Repubblica. Al professor Draghi un augurio di buon lavoro. L’interesse dell’Italia prima di tutto”.

Per la giornata di oggi, mercoledì 3 febbraio, è stata convocata un'assemblea dei deputati Pd alle ore 14.

Ma da Italia Viva replica Maria Elena Boschi che si augura che "il governo Draghi possa nascere e fare bene". E il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, definisce la decisione di Mattarella una "grandissima scelta! Finalmente... Ha vinto Renzi e forse adesso si cambia musica".

"Speravo che non andasse a finire così. Devo dire per fortuna che c'è Sergio Mattarella che ancora oggi sta dando una lezione a tutti". Parole di Stefano Bonaccini, governatore dell'Emilia Romagna.