Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lombardia, chiesto risarcimento danni al Governo: votata in Regione "mozione di censura" nei confronti di Speranza per la zona rossa

  • a
  • a
  • a

La Lombardia all'attacco del ministro Speranza chiede risarcimento al Governo per la zona rossa in cui è stata inserita nelle ultime settimane. Il Consiglio regionale della Lombardia ha votato una "mozione di censura" nei confronti del ministro della Salute Roberto Speranza e una richiesta di risarcimento danni al governo per "l’errata classificazione" della regione in zona rossa. Il consiglio regionale, con la mozione "si impegna a richiedere al presidente Attilio Fontana di adoperarsi nelle sedi opportune per quantificare e richiedere il ristoro totale dei danni subiti ingiustamente dalle attività economiche lombarde a causa dell’erronea collocazione della Lombardia in zona rossa". La mozione è stata approvata con i voti del centrodestra.

"L'ordinanza del Ministero della Salute che ha confinato la nostra regione in zona rossa  ha causato danni enormi a milioni di lombardi sulla base di un clamoroso errore di valutazione. Il presidente Fontana ha contestato sin da subito tale classificazione e l`assessore Moratti chiese 48 ore di tempo per un confronto con i tecnici; tale richiesta è stata ignorata dal ministro Speranza. Solo dopo il ricorso al Tar da parte di Regione Lombardia l'esecutivo è tornato sui suoi passi, sconfessando la sua stessa ordinanza tramite un vergognoso scaricabarile, nel tentativo assurdo di attribuire alla Regione le responsabilità dei loro sbagli" si legge nella nota divulgata dai capigruppo.

"Questo Governo con i suoi errori e le sue menzogne, ha messo in ginocchio milioni di cittadini lombardi. Oggi vogliamo censurare il ministro Speranza per i danni che ha causato alla popolazione, danni che il governo dovrà ripagare fino all'ultimo centesimo in tempi rapidi" conclude il comunicato