Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Sileri a L'aria che tira su La7: "Produrre vaccini in Italia per conto terzi, siamo in guerra"

  • a
  • a
  • a

Il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, ospite di ’L’aria che tira' su La7, ha invocato la necessità di produrre più vaccini e indicato la via d'uscita. "Più vaccini abbiamo e meglio è, purché siano garantiti - ha affermato Sileri - per l’efficacia e la sicurezza da enti certificatori come l’Ema. Ben venga quindi il vaccino russo Sputnik o il vaccino cinese, ma devono aver fatto questo percorso. In tempo di guerra si produce in conto terzi così tutta l’industria, e l’Italia è tra i migliori produttori farmaceutici in Europa, che non produce i vaccini lo può fare in conto terzi. Al di là dei brevetti". 

Sileri ha indicato la necessità di "una maggior trasparenza nei contratti, perché non renderli liberi e trasparenti, in modo che tutti li possano vedere, crea poi quel substrato di non conoscenza che può far pensare cose strane. Questo nell’ultimo anno sarebbe stato utile su tutto - aggiunge - Più trasparenza c’è e più è facile che le persone ti seguano in quello che fai".