Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ciampolillo sul governo: "Mi piacerebbe fare il ministro delle comunicazioni" | Video

  • a
  • a
  • a

Il senatore Lello Ciampolillo (Gruppo Misto), assoluto protagonista di questa crisi di governo, continua ad essere inseguito dalle telecamere dopo il giallo della sua "scomparsa" durante il voto di fiducia in Senato al governo Conte. Tagadà, in onda su la 7, gli ha dedicato un servizio nella puntata del 25 gennaio curato da Mary Tota. La giornalista lo ha aspettato sotto casa per poi seguirlo dappertutto, compreso dal barbiere. Lì il parrucchiere di Ciampolillo ha confessato che lo vedrebbe bene ministro della Cultura, il senatore invece ha espresso un'altra preferenza: "Mi piacerebbe guidare il ministero delle comunicazioni" (clicca qui per vedere il video).

Il senatore ha poi risposto a Salvini che lo ha accusato di voler curare il Covid "con le canne". "Ci sono studi che dimostrano l'efficacia dei cannabinoidi nella cura della malattia".Poi ha ribadito che non farà il vaccino contro il coronavirus: "E' una libera scelta, non sono no vax ma free vax".