Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, Conte: "Inaccettabile la riduzione della produzione di AstraZeneca"

  • a
  • a
  • a

Vaccino, il premier Giuseppe Conte definisce "inaccettabile la riduzione della produzione di AstraZeneca". Conte è preoccupato: "Se fosse confermata la riduzione del 60% delle dosi che verranno distribuite nel primo trimestre significherebbe che in Italia verrebbero consegnate 3,4 milioni di dosi anziché 8 milioni". Il premier ha anche ricordato come "Pfizer-Biontech ha comunicato un rallentamento della distribuzione ai Paesi europei delle dosi di vaccino già programmate e questo sta penalizzando proprio i Paesi che, come l’Italia, stanno correndo più velocemente: le Regioni italiane sono costrette a rallentare le nuove somministrazioni per assicurare il richiamo alle persone già vaccinate", definendo poi "ancora più preoccupanti" le notizie di ieri diffuse da AstraZeneca.