Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maratona Mentana, Renzi: "Conte aggrappato alla poltrona, tre maggioranze in tre anni. Doveva muoversi per i vaccini, non per la compravendita dei parlamentari"

  • a
  • a
  • a

"Finalmente si capisce di cosa stiamo discutendo. Il senso di questa crisi è che ci sono problemi reali nel Paese: la crisi economica, quella sanitaria e quella educativa. Non va tutto bene e non andrà tutto bene. Bisogna cambiare. Quindi non è un fatto personale, occorre darsi una mossa". Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva durante la Maratona Mentana su La7, dedicata alla crisi di governo. L'ex premier è stato intervistato da Paolo Celata e dallo stesso Mentana. "Se Conte non ha capito cosa è successo è un problema, visto che gli abbiamo mandato una lettera a cui non ha nemmeno risposto. Se invece di stare tutto il giorno al telefono con senatori e deputati per cercare i voti di fiducia avesse chiamato la Pfizer per la mancanza dei vaccini, sarebbe stato meglio. Certo, se deve far ricorso al soccorso nero di Renata Polverini...". Renzi annuncia che domani, martedì 19 gennaio, al Senato con grande probabilità Italia Viva terrà la stessa posizione tenuta alla Camera: l'astensione. "Non voteremo la fiducia. Sentiremo cosa dice Conte al Senato, ma la posizione dell'astensione è la più condivisa. La nostra dichiarazione di voto sarà della ministra Teresa Bellanova, una parlamentare che ha lasciato la poltrona, altra cosa rispetto a chi sta cercando di dare vita alla terza maggioranza in tre anni proprio per tenersi la poltrona. Giuseppe Conte cambia le idee e le maggioranze proprio per restare aggrappato alla poltrona. C'è un Paese in difficoltà e lui sta pensando alla compravendita dei parlamentari".