Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Recovery plan, alla sanità il 9% dei soldi: obiettivo ospedali digitali

  • a
  • a
  • a

Tra i 222,03 miliardi di fondi previsti nelle linee di indirizzo della bozza del Recovery Plan 2021 (la tabella, clicca qui), che il Consiglio dei ministri valuterà nelle prossime ore, alla sanità viene destinato poco meno del 9% del totale (19,7 miliardi).

 

 

Nello specifico all'assistenza di prossimità e telemedicina sono riservati 7,5 miliardi (un incremento di quasi tre miliardi rispetto alla versione precedente del piano a cui si aggiungono 400 milioni di ReactEu). L'obiettivo è potenziare e orientare il sistema nazionale sanitario verso un modello incentrato sui territori e sulle reti di assistenza socio-sanitaria. All'innovazione dell'assistenza sanitaria sono destinati 10,5 miliardi (a cui si aggiungono 1,3 miliardi di ReactEu) e intende promuovere la diffusione di strumenti e attività di telemedicina, a rafforzare i sistemi informativi sanitari e gli strumenti digitali a tutti i livelli, a partire dalla diffusione "ancora limitata e disomogenea" della cartella clinica elettronica. Investimenti sono quindi destinati all'ammodernamento delle apparecchiature e a realizzare ospedali sicuri, tecnologici, digitali e sostenibili.