Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuole superiori chiuse anche dopo il 7 gennaio, petizione con migliaia di firme: "Didattica a distanza per evitare la terza ondata"

  • a
  • a
  • a

Le scuole superiori non devono essere riaperte il sette gennaio. C'è il rischio della terza ondata di Covid e quindi occorre proseguire con la didattica a distanza. Lo sostiene una petizione che è stata lanciata attraverso la piattaforma change.org e che nel giro di pochi giorni ha già raccolto quasi 7mila e 500 firme (Clicca qui se vuoi firmare la petizione) e sembra destinata a crescere ulteriormente. Il documento è destinato alla ministra Lucia Azzolina e al premier Giuseppe Conte.

Nella presentazione si legge che "considerato il rilevante apporto delle scuole in presenza al numero complessivo dei contagi (dati Ministero dell'Istruzione con elaborazione Wired, Istituto superiore di sanità, Ministero della Salute, Ministero dell'Istruzione, dossier Unsic), pur ritenendo importante la scuola in presenza ma in periodi ordinari e non straordinari come quello che stiamo vivendo, si chiede la prosecuzione della didattica a distanza dopo il 7 gennaio nelle scuole superiori per prevenire una terza ondata di contagi che sarebbe più deleteria delle precedenti, soprattutto per la concomitanza con le influenze stagionali e con apparati e personale sanitari in sofferenza. E' importante salvare anche una sola vita".