Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 21 dicembre, su Rai 3 torna Report: servizi e anticipazioni

Sigfrido Ranucci ha ideato e conduce Report

  • a
  • a
  • a

E' ancora il Covid al centro della puntata di Reportstasera in tv, 21 dicembre, su Rai 3, inizio a partire dalle ore 21.20. La trasmissione condotta da Sigfrido Ranucci ha annunciato una esclusiva. E' in possesso di una mail che prova che Tedros, il direttore generale dell'Oms, sapeva già dal 28 maggio della censura dello studio sulla gestione italiana della pandemia. Ma l'Oms, con la scusa della confidenzialità, ha rifiutato di rispondere sulle violazioni. Report ricostruisce cosa è accaduto realmente. E svela una delle ragioni chiave per cui agli autori del dossier è stato chiesto di non presentarsi alla Procura di Bergamo. I servizi sono di Cataldo CiccolellaGiulio Valesini. Ha collaborato Norma Ferrara. Titolo: I segreti dell'Oms.

La sorveglianza, invece, si occupa del caso banchi della scuola. I monoposto sono costati due miliardi di euro ma dopo due mesi dall'inizio delle lezioni, gli istituti superiori sono stati chiusi. Cosa non ha funzionato? Report cerca anche di capire chi e come doveva realizzare il piano di sorveglianza per monitorare, tracciare e isolare i nuovi contagi per evitare la strage della seconda ondata. Servizio di Luca Chianca con la collaborazione di Alessia Marzi

Tutti gli uomini del presidente è l'inchiesta di Danilo Procaccianti realizzato con la collaborazione di Edoardo Garibaldi e Roberto Persia. Si concentra sul governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Gli ospedali campani si sono trovati letteralmente impreparati davanti alla seconda ondata. Il San Giovanni Bosco, a Napoli, che doveva essere dedicato solo al Covid, è stato chiuso per lavori sino al 5 novembre.  

Subito dopo l'inizio della pandemia, gli scienziati hanno scoperto che chi è affetto da Covid rilascia particelle di virus anche nelle feci. In Olanda da marzo si monitorano le acque reflue di Amsterdam e Rotterdam. Tutto per potenziare l'attività di tracciamento. Ci sta provando in Italia anche l'Istituto Superiore della Sanità. Il progetto si chiama Sari. A che punto è? Il servizio si intitola La sentinella, è a cura di Giulia Presutti. Collaborazione di Marzia Amico.