Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Zaia: "Se il governo vuole la zona rossa per le feste di Natale dia ristori"

  • a
  • a
  • a

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia non è contrario all’idea del governo di istituire una zona rossa per Natale sul modello della Germania ma, in un’intervista a ’La Stampa', chiede ristori certi e congrui per le attività che saranno costrette a chiudere.

"Le differenze tra noi e la Germania sono almeno due - chiarisce Zaia -. La prima è che hanno un governo più credibile che fin dal primo lockdown aveva fatto la scelta di intervenire sul delta del fatturato delle aziende confrontato con i mesi dell’anno precedente. La seconda, è che i cittadini sanno che nel momento in cui sono costretti a rimanere a casa avranno il bonifico sul conto corrente e non le lotterie, i ristori, le mance".

I ristori previsti in Italia, invece, non sono "sul fatturato", sottolinea Zaia, al massimo sono stati accreditati «i 600 /800 euro alle partite Iva, indiscriminatamente". A Natale "chiudano - dice Zaia - ma a patto che ci siano i ristori in percentuale sulle perdite di fatturato. Se è vero che si pensa a una misura dal 24, sarà fondamentale, in sicurezza, lasciare spazio nei prossimi giorni ai cittadini di fare la spesa. E per il giorno di Natale, adottando il modello tedesco, pranzi limitati alla stretta cerchia famigliare".