Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Referendum, lettera di richiamo nel Movimento 5 Stelle ai parlamentari che hanno votato no

  • a
  • a
  • a

Anche il referendum sul taglio dei parlamentari diventa un problema all'interno del Movimento 5 Stelle. Una lettera di richiamo disciplinare, infatti, è stata già inviata dal Collegio dei probiviri del partito, all'indirizzo di quei parlamentari pentastellati che tra domenica e lunedì hanno votato No al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, andando contro la linea e il programma del Movimento. I portavoce potranno, però, presentare, entro il termine di 10 giorni dalla ricezione della missiva, memoria scritta per spiegare le loro ragioni e contestare così il richiamo. Anche il referendum, dunque, rischia di diventare motivo di divisione all'interno del partito pentastellato.