Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, Raggi contro Zingaretti: "Mai chiesto l'appoggio suo e del Pd, cerco quello dei romani. In Comune trovai fatture da pagare per 13 miliardi"

  • a
  • a
  • a

Durante la trasmissione InOnda, su La7, Virginia Raggi spiega perché ha deciso di ricandidarsi a sindaca di Roma. Una scelta che però è stata bocciata dal Partito Democratico, che con il M5S governa il Paese. Quando Luca Telese le chiede se le dispiace il mancato appoggio del segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, Raggi non ci pensa due volte e lancia frecciate velenose al presidente della Regione: "Io a Zingaretti non ho mai chiesto appoggio e non l'ho chiesto al Pd. Io cerco l'appoggio dei cittadini romani. L'alleanza (con il Pd, ndr) c'è in sede nazionale, per effetto della legge elettorale".

Ancora: "Su Roma stiamo portando avanti un progetto molto complesso di ricostruzione. Io ricordo che quando mi sono seduta la prima volta al tavolo da sindaco mi hanno portato una serie di fatture da pagare, dicendo che erano di "quelli precedenti". Si trattava di circa 13 miliardi. Noi stiamo anche ricostruendo...".