Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lite Pd-Salvini, sferzante tweet di Leonelli: "Chiediamoci perché i nipoti di chi votava Berlinguer ora votano Lega"

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

"Bisognerebbe chiedersi perché i nipoti di quelli che votavano Berlinguer oggi votano Lega". E' lo sferzante tweet di Giacomo Leonelli, già segretario umbro del Pd e già consigliere regionale, non rieletto alle passate consultazioni che hanno incoronato Donatella Tesei governatrice dell'Umbria. Un cinguettio che si infila sull'intensa polemica tra Matteo Salvini e importanti esponenti della sinistra italiana, Pd in particolare. Succede che il Carroccio apre una sede a Roma, in via delle Botteghe Oscure, davanti al palazzo che per decenni fu quartier generale del Pci. In televisione Salvini, con la scusa della via, rivendica che "alcuni valori di una certa sinistra, quella che fu di Berlinguer, sono stati raccolti dalla Lega".

Mezzo Pd sale immediatamente sulle barricate. Il capogruppo al Senato, Andrea Marcucci si dice indignato. Lo storico dirigente comunista Emanuele Macaluso parla di vergogna. Luigi Berlinguer, ex ministro e cugino di Enrico, dà a Salvini del ridicolo. E alla fine arriva anche il segretario nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. "Mi dicono che Salvini si sia paragonato a Berlinguer. Che pena... chiamate il 118". Insomma Pd offeso a morte e attacco frontale al leader della Lega, solita baruffa politica a cui siamo abituati.

A distanza di qualche ora, però, arriva il tweet di Leonelli che nel corso degli anni non ha mai fatto mancare l'autocritica di partito, almeno in Umbria, e che andando oltre le sterili polemiche mette il dito sulla piaga della crisi a sinistra: "Ok, su #Berlinguer fatti gli “altolà identitari” contro l’aggressore #Salvini. Oltre a quelli però sarebbe utile porsi il problema di come mai i nipoti di quelli che votavano Berlinguer oggi votano Lega. Basta guardare i dati delle aree più periferiche, a cominciare dall’Umbria". C'è qualcuno in grado di raccogliere la riflessione in Umbria?