Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scende la Tari, via ai lavori al Mercato coperto

Conferenza di fine anno per il sindaco di Perugia Romizi e la sua giunta

Diego Aristei
  • a
  • a
  • a

"M'hai provocato e io te distruggo". La famosa battuta di Alberto Sordi nel film di Steno "Un americano a Roma" calza bene al sindaco di Perugia Andrea Romizi. Il Pd lo schiaffeggia sulla classifica della qualità dell'aria e il primo cittadino con la sua giunta zitto zitto risponde per le rime sapendo bene che la città sta dalla loro parte. Sicuri? Certamente. "Veniamo - ha detto parlando con i giornalisti nella conferenza stampa di fine anno - da una situazione di sofferenza alla quale abbiamo subito cercato di dare risposte. Siamo riusciti a riavviare il protagonismo della città, perché Perugia può crescere solo grazie al contributo di tutti i cittadini". Progetti ambiziosi per il 2016 per "dare nuova linfa al territorio". Si comincia con la riduzione della Tari, la famigerata tassa sui rifiuti che, secondo il vicesindaco Barelli, dovrebbe essere tagliata tra il 7 e il 10%. L'obiettivo che l'esecutivo si è dato su tutto il territorio comunale è raggiungere la raccolta differenziata al 70% in piena linea con la Regione. Buone nuove anche per quanto riguarda i parcheggi. Come ha annunciato la titolare del Commercio Casaioli c'è la concreta possibilità di ridurre il costo, anche degli abbonamenti per i residenti, del 20%. Ci ha pensato l'assessore Calabresi a ricordare che dopo anni sono tornati in città i lavori per le strade. A fine gennaio, terminato il primo blocco, tornerà la viabilità lungo Sant'Antonio. Sempre in tema di lavori, almeno come ha assicurato l'assessore allo Sviluppo Economico Fioroni "il prossimo mese, al massimo metà febbraio partirà la ristrutturazione del Mercato coperto”. Agli inizi del 2016, poi, "Perugia ultradigitale" che in sostanza ha lo scopo di portare la banda ultralarga su tutto il territorio dovrebbe essere svelata nel dettaglio. Come è noto è il cavallo di battaglia di Calabrese il quale ha annunciato che "ci sono imprese del settore molto interessate". E' toccato all'assessore Prisco affrontare il tema dell'urbanistica. "San Marco avrà la sua piazza, così come Ponte Felcino sarà riqualificata". Varianti in arrivo, almeno si spera, per Decathlon e l'ex Tabacchificio di via Cortonese. Unica nota stonata la vicenda Ikea con la pratica ferma da cinque anni.  Articolo completo nell'edicola digitale del Corriere dell'Umbria (CLICCA QUI) Twitter:@AristeiDiego