Il segretario Pd Sarli: "Il sindaco deve trovare le soluzioni con la sua maggioranza"

Il segretario Pd Sarli: "Il sindaco deve trovare le soluzioni con la sua maggioranza"

"Il partito può dare indirizzi, può discutere al suo interno, può incontrare gli altri partiti, può invitare al senso di responsabilità sindaco e consiglieri, ma non può e non deve sostituirsi al sindaco".

10.05.2013 - 10:15

0

Il segretario del Pd Michele Sarli interviene sulla situazione politica attuale: "Il documento largamente condiviso che accompagnava la mia elezione, esprimeva la necessità di discontinuità nei metodi e nei contenuti ed avendo notato un vecchio atteggiamento nell’occuparsi di politica, mi sento in dovere di puntualizzare alcuni aspetti. Lunedì scorso si è tenuta nell’organismo   previsto,  l’unione comunale del  Partito democratico,  la riunione della stessa  che aveva all’ordine del giorno la nomina degli organismi previsti (direzione e tesoriere) e la discussione sulla situazione eugubina.  Per i numerosi interventi non è stato possibile concluderla ed è stata mantenuta aperta, riconvocata per lunedì 13 quando interverranno i consiglieri comunali, il consigliere regionale ed altri amministratori ed appartenenti all’unione comunale. Ricordo che l’unico organismo deputato ad adottare decisioni politiche del partito è il coordinamento comunale dove la presenza degli iscritti è sempre gradita, ma l’unico luogo dove, solo  gli eletti, potranno dare indirizzi politici. Mi fa molto piacere che dopo un lungo periodo d’inattività i segretari dei circoli di Gubbio Ovest ed Est abbiano sentito la necessità di organizzare riunioni, anche se dalla sua costituzione  il circolo Gubbio est in particolare  non si è mai riunito nonostante ripetute sollecitazioni degli iscritti: è sempre positivo quando si creano occasioni di discussione,  soprattutto quando tali riunioni avvengono con la decisione spontanea dei segretari e non di altri. Se tutti i circoli  avessero lavorato in questi due anni come sembrano voler fare adesso, probabilmente non saremmo arrivati a questo punto, a dover ragionare con una situazione gravemente compromessa, ma saremmo già in sintonia con la Città e il suo sentire, con quello che i nostri concittadini ci stavano dicendo. Mi permetto di suggerire che se si vuole veramente affrontare una discussione seria , prevedendo magari la presenza del segretario del PD, le riunioni vanno convocate per tempo, al fine di permettere a tutti di partecipare e  con un ordine del giorno attinente: scrivere la mattina per la sera non credo vada in questa direzione, con il rischio di perdere l’importante contributo di chi non potrà partecipare. Invito anche a non snaturare il principio per cui i circoli sono stati creati, ad esempio invitando  iscritti ad altri circoli,  componenti dell’Unione Comunale, consiglieri comunali, coordinatori degli altri circoli ed assessori del partito; ciò, infatti, significa trasformare impropriamente  le riunioni dei circoli in “mini unioni comunali”, sullo stile delle vacche di Mussolini, sempre le stesse ma in fattorie diverse; addirittura trattando questioni come gli organismi dirigenti, non di propria competenza. Nel momento in cui si è iniziato un percorso non semplice di unificazione del partito e delle sue componenti, mettere in piedi iniziative che sembrano andare nella direzione opposta, creando cioè evidenti inopportune divisioni, non solo non agevola, ma potrebbe determinarne la completa vanificazione. Dico infine ai segretari dei circoli che, se lo ritengono opportuno e necessario, sarà per me un vero piacere contribuire ad organizzarli ed a questo proposito  nei prossimi giorni organizzerò un incontro con loro per parlare di tutte le questioni che li riguardano. Ci tengo a sottolineare,  infine, la distinzione di ruoli tra il partito ed il suo segretario da una parte e l’amministrazione ed il sindaco dall’altra. Quello che è successo in consiglio comunale con la mancata approvazione del bilancio consuntivo deve vedere il Sindaco, in quanto capo della coalizione, dedicarsi a cercare di ricomporre il quadro con la sua maggioranza in consiglio comunale. Il partito può dare indirizzi, può discutere al suo interno, può incontrare gli altri partiti, può invitare al senso di responsabilità Sindaco e Consiglieri, ma non può e non deve sostituirsi al sindaco. Siamo arrivati a questo delicato e difficile momento senza che nel tempo siano stati apportati nei giusti modi i correttivi necessari, senza ascoltare i suggerimenti di consiglieri preoccupati che via via nel tempo sono stati avanzati e senza coinvolgere seriamente il partito. Il Partito democratico a fine gennaio ha approvato all’unanimità un documento nel quale venivano date importanti indicazioni sia su se stesso,  ha fatto la sua parte ed ha percorso fino in fondo quanto di sua competenza, sia sull’amministrazione; qui però il percorso si è inceppato, non è stato concluso e forse su questo dobbiamo interrogarci, perché l’attuale situazione è figlia di quel mancato percorso e non tutti hanno uguali responsabilità, il sindaco sicuramente più di tanti altri. Adesso, in prima battuta, sta al sindaco comportarsi responsabilmente e cercare di trovare le soluzioni assieme alla sua maggioranza, magari con un atteggiamento sereno, con i giusti toni e contenuti. Il contrario cioè di quanto è successo tante volte in questi anni, compreso il sabato prima dell’ormai famoso consiglio comunale. Il partito, state certi, farà la sua parte,  per quanto di sua competenza, avendo come faro il bene di Gubbio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Figli": Cortellesi, Mastandrea e la folle normalità dei genitori

"Figli": Cortellesi, Mastandrea e la folle normalità dei genitori

Roma (askanews) - Il secondo figlio ha un effetto deflagrante e devastante nella vita di Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi, protagonisti del film "Figli", nei cinema dal 23 gennaio. Le situazioni tragicomiche nascono dal genio e dalla penna di Mattia Torre, l'autore prematuramente scomparso che ha sceneggiato il film, che è stato poi diretto da Giuseppe Bonito. Tra recriminazioni, stanchezza, ...

 
Video Grande Fratello Vip 2020, Wanda Nara dietro le quinte: prima in camerino, poi coro da stadio in studio
Televisione

Video Grande Fratello Vip 2020, Wanda Nara dietro le quinte: prima in camerino, poi coro da stadio in studio

Grande Fratello Vip 2020, Wanda Nara dietro le quinte del reality di Canale 5. Le immagini arrivano dal profilo Instagram della showgirl, modella e opinionista del GFV e mostrano i minuti che hanno preceduto la puntata del 17 gennaio. Prima il video in camerino: è la solita sexy preparazione a cui Wanda ha ormai abituato i suoi follower, ma stavolta ha davanti due vassoi di cibo. Segue il video ...

 
Video Ancora cinghiali in cerca di cibo nel centro di una grande città. Il fenomeno è sempre più frequente
Messina

Video Ancora cinghiali in cerca di cibo nel centro di una grande città. Il fenomeno è sempre più frequente

Cinghiali affamati che si spingono nel cuore delle città. Il fenomeno è purtroppo sempre più diffuso. L'ultima "incursione" è stata filmata a Messina e le immagini pubblicate dal seguito sito www.letteraemme.it che si occupa di cronaca locale. Due cinghiali grufolano tranquillamente nei pressi di Piazza Castronovo, praticamente nel centro della città. Gli animali cercano cibo, poi vengono ...

 

Social

Video Juventus, si spoglia la fidanzata di Matthijs de Ligt. AnneKee Molenaar se la ride: è il mio lavoro

AnneKee Molenaar, fidanzata del calciatore della Juventus, Matthijs de Ligt si esibisce in un vero e proprio spogliarello. Uno strip-tease a beneficio dei fotografi per un ...

18.01.2020

Grande Fratello Vip 2020, così Michele Cucuzza diventa stella del web. Il video

Nella Casa

Grande Fratello Vip 2020, così Michele Cucuzza diventa stella del web. Il video

Michele Cucuzza si rivela personaggio centrale del Grande Fratello Vip 2020. Alla fine della quarta serata che è andata in onda venerdì 17 gennaio, Alfonso Signorini fa un ...

18.01.2020

Grande Fratello Vip 2020, lettera d'amore per Licia che scoppia a piangere. Video

Nella Casa

Video Grande Fratello Vip, lettera d'amore per Licia che scoppia a piangere

Arriva anche la lettera d'amore al Grande Fratello Vip in una quarta puntata ricca di sorprese andata in onda su Canale 5 venerdì 17 gennaio. La fidanzata Barbara ha qualcosa ...

18.01.2020