Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La festa del patrono decolla con la fiera

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Perugia ha celebrato uno dei suoi patroni, ossia San Costanzo, con due giorni di eventi e momenti di socialità nel segno della tradizione e delle degustazioni. La festa è iniziata il 28 gennaio, nonostante le condizioni atmosferiche estremamente avverse, con i Primi Vespri solenni, celebrati nella basilica minore di San Costanzo dal vescovo  Paolo Giulietti alla presenza, tra gli altri, del sindaco Andrea Romizi, degli assessori Edi Cicchi e Cristiana Casaioli e del presidente del consiglio comunale Leonardo Varasano. Nonostante pioggia e grandine abbiano impedito la tradizionale luminaria in grande stile, i rappresentanti dei cinque Rioni (consoli, alfieri e capitani) e della Reggenza comunale hanno presenziato alla cerimonia in basilica in costume d'epoca. E' toccato ai capitani consegnare i doni: la corona d'alloro per porta Eburnea, il cero per Porta Sant'Angelo, il torcolo per Porta Sole, il vin santo per Porta Santa Susanna e l'incenso per Porta San Pietro. Nella mattina del 29 gennaio, invece, l'attenzione si è spostato sulla zona di Borgo XX giugno dove è stata inaugurata la fiera con offerta del torcolo ai perugini intervenuti in gran numero. Alle 12 in corso Vannucci è stato il sindaco a dare il via alla degustazione del torcolo di San Costanzo, aperta a tutta la cittadinanza ed offerta in collaborazione con Cna, Confartigianato, Confcommercio ed Associazione Italiana Sommelier.