Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Auto della polizia speronata, feriti due agenti. Colpi di arma da fuoco, tre banditi in fuga - Foto e video

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Sono rimasti impietriti dinanzi allo speronamento e agli spari a San Martino in Campo, nel comune di Perugia, i residenti e gli esercenti dell'immobile in via Pariglia, tra i civici 20 e 30, che martedì 11 dicembre, tra le 17 e le 18 hanno assistito al tentativo della Polizia di bloccare la banda dell'Audi nera. A bordo della vettura viaggiavano malviventi probabilmente specializzati nei furti nelle abitazioni che invece di fermarsi davanti agli agenti, li hanno speronati con l'auto. Due poliziotti sono rimasti feriti e stando ad una prima ricostruzione hanno reagito sparando dei colpi in aria, nel tentativo - risultato vano - di indurre i banditi a fermarsi. LA CRONACA DELL'EVENTO MINUTO PER MINUTO LE PRIME FOTOGRAFIE SUL POSTO DELLO SCONTRO IL VIDEO DEL GIORNALISTA DEL CORRIERE ALESSANDRO ANTONINI IL VIDEO DEL LUOGO DELLO SCONTRO TRA POLIZIA E BANDITI I tre malviventi sono riusciti a scappare in una prima fase a piedi, di corsa, dopo aver abbandonato l'Audi Fs4 station wagon rubata precedentemente a Bologna. L'autovettura è stata lasciata proprio nel piazzale di via Pariglia, a una decina di metri dalla volante speronata con dentro i due agenti, rimasti feriti in modo non grave. I banditi nel giro di qualche secondo erano come scomparsi nel nulla. Intanto, scattato l'allarme, nel giro di pochi minuti sul posto sono arrivati altri uomini delle forze dell'ordine. Secondo una testimone che avrebbe assistito alla scena, una donna residente nella zona, i tre avrebbero fatto perdere le proprie tracce salendo a bordo di una seconda vettura che li attendeva davanti al piazzale della stazione di servizio Total Erg posizionata a un centinaio di metri in linea d'aria rispetto a via Pariglia. Una volta a bordo sarebbero partiti a tutto gas, allontanandosi dalla zona del violento confronto con i poliziotti. E' immediatamente scattata una gigantesca caccia all'uomo in tutta la zona e anche nel resto della regione. I tre malviventi, considerati particolarmente pericolosi, sono fuggiti in direzione Santa Maria Rossa. La polizia scientifica dopo aver rinvenuto oggetti per lo scasso e ricetrasmittenti all'interno dell'Audi rubata, ha repertato anche i quattro bossoli dei colpi esplosi dagli agenti della Polizia subito dopo essere stati travolti dai malviventi. I banditi si stavano preparando a colpire? Oppure avevano già colpito altrove e stavano soltanto cercando di allontanarsi il prima possibile? Saranno gli uomini della Polizia a cercare di ricostruire nei minimi dettagli quanto è accaduto e a dare risposte ai numerosi interrogativi. Quello che è certo è che gli abitanti della zona non si sentono al sicuro e che la caccia all'uomo continua, nella speranza di intercettare i componenti della banda in fuga. Non sono fortunatamente considerati gravi le ferite riportate dai due agenti di polizia, causate dall'impatto tra l'Audi a bordo della quale viaggiavano i malviventi e la vettura di servizio. I poliziotti se la caveranno in pochi giorni. Considerata la violenza dello scontro, il bilancio poteva essere ben più grave.