Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Perugia ha bisogno di persone che la amino disinteressatamente"

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

La festa in onore di San Lorenzo, uno dei patroni della città di Perugia, è stata l'occasione per l'arcivescovo cardinale Gualtiero Bassetti per richiamare l'intera comunità ai propri doveri morali nei confronti degli altri e della stessa città. Chiare ed inequivocabili, come sempre, le parole del presule: “Perugia ha tante necessità, materiali e immateriali, ma ha soprattutto bisogno di persone che la amino con passione e disinteressatamente”. Non è passato inosservato il modo in cui Bassetti ha pronunciato l'ultimo avverbio della frase: Di-sin-te-res-sa-ta-men-te, ha scandito il cardinale, in un contesto che non è stato difficile leggere come il monito a una classe politica, chiamata a farsi carico in maniera responsabile delle istanze dei cittadini. "E' dall'amore per Cristo per il Vangelo, ma anche per gli uomini, per la storia e dunque per il mondo - ha detto Bassetti nel corso dell'omelia pronunciata in duomo - che nasce per noi cristiani, ma anche per tutti gli uomini di buona volontà, l'esigenza di essere coerenti nel dovere che abbiamo di costruire la casa comune. Servizio completo sul Corriere dell'Umbria dell'11 agosto 2018