Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calci e testate ai poliziotti: in manette

default_image

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Fermato per un controllo, ha tentato di aggredire i poliziotti con un coltello che aveva in tasca ma è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un tunisino di 28 anni. I poliziotti in servizio di controllo del territorio lo hanno notato il 10 febbraio poco dopo le 22 mentre, in compagnia di un connazionale, si aggirava con fare sospetto in piazza Danti. Alla vista degli agenti, i due cercavano di disperdersi cercando di non dare nell'occhio, ma la pattuglia li avvicinava per procedere al controllo. Uno dei due ha proseguito per la sua strada. Raggiunto dagli agenti, si è divincolato brandendo una bottiglia di birra e proferendo frasi sconnesse e costringendo gli operatori ad immobilizzarlo. Ma la colluttazione è proseguita e lo straniero ha cercato di prendere un coltello con una lama di 8 centimetri che aveva in tasca. Ammanettato, ha provato a colpire con calci e testate. Una volta negli uffici della questura è scattata la denuncia per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere.