Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furto all'istituto Bonfigli: rubano pc portatile

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Doccia fredda per il personale dell'Istituto Bonfigli di Corciano che un paio di giorni fa, all'apertura, ha trovato l'ennesimo vetro rotto e constatato la mancanza di un Pc portatile. Ancora una volta, sottolinea il corpo docente, ad essere colpito è il cuore della didattica, in quanto il computer, che aveva rimpiazzato quello rubato in precedenza, era stato abilitato per la Lim, “Adesso – proseguono alcune professoresse - i Pc ci sono, ma sono fuori uso per vari motivi, la conseguenza? Alunni con la Lim ma senza Pc”. Sembra infatti che la scuola sia diventata un bersaglio molto appetibile per i vandali che si aggirano indisturbati di notte, liberi di prendersi tutto il tempo necessario per sfondare vetri con sassi e sedie e sottrarre oggetti, spesso anche di poco valore commerciale. Inevitabile il nervosismo che si respira negli ambienti scolastici, dove si sottolinea “è appare inutile che il Comune abbia ripristinato l'allarme senza riparare la tapparella, è stato un gioco da ragazzi rompere il vetro con un sasso, entrare e rubare”. C'è anche chi calca molto l'esasperazione, perché, proseguono “è ora che chi di dovere in Comune spenda qualche soldo anche per la scuola Bonfigli, con una massiccia azione di  messa in sicurezza dell'edificio che la ospita. E' ora che si prenda in considerazione che la Bonfigli ha bisogno di aiuto, concreto ed immediato. Tutti adesso aspettano le decisioni dell'amministrazione che si cela dietro alla mancanza di fondi, ma solo per la Bonfigli?” Il problema è non solo difendere l'immobile da intrusioni esterne, ma permettere agli alunni di seguire le lezioni con il materiale in dotazione. Per questo gli operatori scolastici, gli alunni, i docenti ,le famiglie,e soprattutto il dirigente scolastico Daniele Gambacorta aspettano azioni concrete, e non solo promesse e che il comune adempia a tutte le richieste in modo tempestivo.