Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Altri dieci giorni d'estate, attenzione però alla nebbia

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Fase meteo fortemente anomala sull'Italia con novembre che sta assumendo per alcuni aspetti connotati quasi estivi. Lo dicono gli esperti di 3B meteo che spiegano come l'anticiclone subtropicale richiamerà aria insolitamente calda per il periodo su mezza Europa e anche sull'Italia, dove il tempo sarà secco ed eccezionalmente mite per almeno altri 10 giorni. Le temperature saranno sopra le medie anche di 8-10°C in particolare sulle Alpi, dove lo zero termico diurno schizzerà sui 4000m e sono attese punte di 18-20°C persino a 1500m,appunto come in Estate. Da Nord a Sud durante le ore centrali del giorno si potrà stare anche in maniche corte, con massime localmente di oltre 20-21°C se non punte di 24-25°C sulle Isole Maggiori. L'escursione termica sarà comunque assai marcata tra giorno e notte, perché le minime notturne potranno comunque scendere sotto gli 8-10°C".  Attenzione però alla nebbia, che potrà tornare fitta in particolare su Valpadana e vallate tosco-umbre. Qui la visibilità potrà essere inferiore anche ai 40-50m, oltretutto con clima più freddo ed umido e marcate inversioni termiche rispetto alle zone di collina e montagna. Questa situazione favorirà inoltre il ristagno di inquinanti con notevole peggioramento della qualità dell'aria.  Una situazione di stallo che potrebbe protrarsi fino almeno a metà mese. A seguire le grandi perturbazioni dal Nord Europa. L'anticiclone sembra mostrare segnali di cedimento solo dopo il 16-17 novembre, con l'abbassamento graduale di latitudine delle perturbazioni atlantiche orchestrate da un vasto vortice freddo in posizionamento sulla Scandinavia.