Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spaccio all'Ottagono, la droga nascosta anche nei boxer

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Sorpreso a spacciare nella zona dell'Ottagono, in manette tunisino di 29 anni. Nel pomeriggio di sabato gli uomini della squadra volante di Perugia, diretti dal commissario capo Adriano Felici, hanno realizzato un'operazione antidroga. Entrati nel parco del complesso immobiliare gli agenti hanno visto lo spaccio di droga praticamente in diretta. In particolare, hanno visto un uomo – successivamente identificato come un cittadino tunisino classe 1986 – che consegnava qualcosa ad alcuni ragazzi seduti su una panchina, ricevendo in cambio del denaro. Il tunisino a quel punto ha tentato la fuga, gettando in terra lo zainetto che fino a quel momento teneva in mano. Durante la fuga, durata poco, il magrebino aveva gettato in terra qualcosa: si trattava di tre involucri in cellophane contenenti complessivamente circa un grammo e mezzo di eroina e di un pezzetto di hashish. Nello zainetto, inoltre, i poliziotti hanno trovato un altro frammento di hashish ed alcune decine di euro, subito sequestrate in quanto ritenute provento dell'attività di spaccio. Portato in questura, ha tentato di resistere alla perquisizione scagliandosi contro un agente, che nell'occasione ha riportato alcune contusioni ed abrasioni giudicate guaribili in 7 giorni. Così all'interno dei suoi boxer sono state rinvenute altre tre stecchette di hashish, per un peso totale di circa 20 grammi. Il tunisino è stato arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, nonché di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre è risultato inottemperante a un recente ordine di lasciare l'Italia, sicché è stato denunciato per il corrispondente reato. Lunedì il processo per direttissima.