Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tempesta di sms al veleno la moglie del suo amante

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Lui, lei e l'altra. Dove “l'altra” non è altro che una quarantenne perugina. Che, al termine della sua lunga e sofferta relazione con uomo sposato da anni e con una figlia, scaglia tutta la sua rabbia nei confronti della povera moglie. Al punto di perseguitarla e molestarla con un fiume di sms e telefonate a qualsiasi ora del giorno e della notte. Attribuendo proprio a lei la colpa di essere stata lasciata in modo brusco e inatteso. Il matrimonio è finito in frantumi con la mamma (anche lei perugina) che stanca e preoccupata non ha potuto fare altro che rivolgersi alla forze dell'ordine. Con una denuncia per diffamazioni e ingiurie che ha prodotto un procedimento giudiziario contro l'amante ferita. Che alla fine, davanti al giudice Annarita Cataldo, ha portato l'amante al pagamento di 15mila euro per i danni cagionati alle parti civile (la donna sposata è rappresentata dall'avvocato Giuseppe Caforio), oltre ad una quota di 5mila euro alla figlia della vittima. E proprio in questi giorni la singolare vicenda è sbarcata in Corte d'appello. Con il collegio che, ascoltate tutte le parti in causa, non ha fatto altro che confermare la sentenza di primo grado.