Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giovane morde addetto alla sicurezza della sagra

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Picchia un addetto alla sicurezza di una sagra e poi insulta e aggredisce i poliziotti. Nella notte tra venerdì e sabato le Volanti sono intervenuti a Colombella, dove, durante una sagra paesana, un giovane nordafricano era venuto alle mani con una persona addetta alla sicurezza. Tutto è iniziato quando il vigilante si è accorto che il ragazzo – un cittadino marocchino classe 1995 – stava importunando altre persone e gli ha intimato di smetterla e di andarsene a casa. A quel punto, il 20enne, alterato dai fumi dell'alcool, ha avuto uno scatto d'ira nei suoi confronti, cominciando a insultarlo e a dirgli di non impicciarsi. Ne è scaturita in breve una colluttazione, nel corso della quale il maghrebino – già gravato da alcune denunce per lesioni personali – si è distinto per la sua aggressività. Secondo la polizia si è letteralmente avventato contro la guardia giurata, non risparmiandole neppure un morso all'avambraccio. All'arrivo delle volanti il marocchino ha inveito ripetutamente contro i poliziotti, minacciando che gliela avrebbe fatta pagare ed insultandoli platealmente. Poi si è scagliato contro due agenti, procurandogli alcune contusioni alla spalla e alla mano successivamente giudicate guaribili in 5 giorni. Alla fine è stato portato in questura dove è stato arrestato per i reati di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, con contestuale denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.