Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anziana rapinata in strada, l'aggressore resta in carcere

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Ha gridato la sua innocenza dal carcere di Capanne. Respingendo, alla presenza del suo avvocato Gianni Dionigi, tutte le pesanti accuse. A parlare davanti al gip Andrea Claudiani un 19enne residente a Perugia finito in manette per aver aggredito e rapinato - con la complicità di altre due persone - un'anziana signora di Bastia Umbra. LEGGI Rapina in strada: fanno cadere e picchiano anziana per rubare collana e bracciale GUARDA LE FOTO Anziana rapinata a Bastia Umbra, la polizia arresta giovane Contro di lui, oltre che alcune testimonianze raccolte direttamente sul posto dagli agenti di polizia, anche i filmati delle telecamere della videosorveglianza presenti nella zona e soprattutto il preciso identikit fornito dalla stessa vittima. Da qui l'inevitabile conferma della misura cautelare in carcere. Insomma, secondo l'accusa è stato proprio lui l'esecutore materiale dell'agguato. Scattato in pieno giorno a Bastia Umbra davanti agli occhi increduli di tantissimi passanti. La donna, che camminava con l'aiuto di un bastone, si era vista avvicinare da tre balordi. Uno di questi le portava via il bastone, facendola cadere a terra. “A quel punto un altro si avventava su di lei, strattonandola e colpendola con violenza alla schiena, per poi strapparle dal collo una collana d'oro e subito dopo un braccialetto”.