Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Botte fuori dalla sala slot tra un perugino e una brasiliana

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Lite furiosa tra un perugino di 53 anni e una donna brasiliana, l'uomo si scaglia contro gli agenti intervenuti nella sala slot. Notte movimentata quella tra domenica e lunedì all'interno di un locale della periferia di Perugia. La chiamata la 113 è arrivata intorno alle 3. Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato una situazione apparentemente più serena: l'uomo era al bancone a parlare con un suo conoscente, mentre la donna pareva indaffarata con una slot machine. L'uomo, che agli agenti è sembrato ubriaco, ha confermato il litigio senza dare spiegazioni. Da parte sua la donna ha detto di essere stata importunata, ma di non volerlo denunciare. Così gli agenti hanno accompagnato l'uomo fuori dal locale invitandolo ad andare a casa, aspettando qualche minuto per controllare. Ma poco dopo hanno sentito delle urla all'esterno della sala slot, con il perugino e la brasiliana che avevano iniziato a picchiarsi. Portati entrambi in questura è emerso che la brasiliana, legata al mondo della prostituzione, era irregolare sul territorio nazionale: nei suoi confronti è stato avviato l'iter per l'espulsione. Il perugino, invece, ha perso completamente il controllo: ha inveito contro gli agenti, insultandoli ripetutamente e minacciandoli. A un certo punto, poi, ha tentato di aggredire un agente. Da qui la denuncia per resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.