Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bello raccontare come eravamo, la storia di Luisa Spagnoli sugli schermi

Nicoletta Spagnoli*
  • a
  • a
  • a

In questo difficile momento storico riportare sugli schermi la storia di Luisa Spagnoli, una donna del Novecento così all'avanguardia, con le sue idee ed intuizioni dirompenti e il suo stile di vita così attuale, e farla conoscere ai nostri giovani e al mondo intero, potrà servire come messaggio di speranza e ottimismo. Quella di Luisa è una storia fatta di determinazione e di grande laboriosità, di spirito d'inventiva e di indiscutibile umanità.  Una storia del passato ma che ha ancora molto da testimoniarci. Quella di Luisa è una vicenda per molti versi unica e persino incredibile se si considera l'epoca in cui è vissuta. Luisa Spagnoli è stata una donna che ha agito inseguendo i suoi sogni e le sue ambizioni. Ha sempre avuto uno sguardo rivolto al futuro. Sin dal '900, le vicende della società italiana si sono evolute di pari passo con quelle di alcuni imprenditori che hanno cambiato radicalmente il modo di fare industria in Italia, lasciando un segno indelebile nella storia sociale, culturale e politica del nostro paese. Trovo lodevole l'intento della Rai di attingere a queste figure per raccontarci come eravamo e quello che siamo diventati. La fiction servirà a ricordare alle nuove generazioni che l'Italia ha eccellenze e primati indiscutibili, che tanti sono i settori in cui registriamo successi che dobbiamo sostenere, promuovere e difendere con tutte le nostre forze e con la medesima passione di questi personaggi che hanno contribuito a rendere l'Italia e l'Italian Style riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Mantenere il legame con il territorio è importantissimo. L'azienda Luisa Spagnoli è sempre stata radicata nel tessuto sociale della terra umbra - il successo dell'azienda è cresciuto di pari passo, stimolandolo, con il progresso economico di Perugia. La mia famiglia ha gestito direttamente questa attività con scelte innovative e talvolta coraggiose, ma sempre mantenendo inalterato il rispetto per le radici, le tradizioni e il territorio da cui la loro lunga storia si è dipanata. Questo senso di appartenenza è nel nostro dna. Il nostro heritage è per noi motivo di orgoglio, un grande valore che intendiamo preservare e far conoscere in tutto il mondo. Trovo molto giusta la scelta dell'attrice, Luisa Ranieri. Un'attrice versatile con una grande personalità e dalla bellezza mediterranea. Sono certa che riuscirà ad impersonare il personaggio della mia bisnonna al meglio.  *amministratore delegato della “Luisa Spagnoli”