Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio Meredith, Sollecito in chiesa prima dell'assoluzione

Eirene Mirti
  • a
  • a
  • a

Un momento di raccoglimento spirituale, per Raffaele Sollecito, prima della sentenza con cui la Cassazione lo ha definitivamente assolto, insieme ad Amanda Knox, per l'omicidio di Meredith Kercher. A mostrarlo sono alcune immagini proposte da Diva e Donna. Negli scatti, si vede Raffaele, non ancora uomo libero, seduto in preghiera sulle panche di una chiesa. Lo si vede pregare da solo, seduto su una panca. Prima sguardo basso, poi mani giunte e occhi rivolti al cielo. L'espressione del volto sembra tesa. Per lui, in quel momento c'è ancora il rischio di una condanna che lo avrebbe fatto uscire dal carcere solo a 56 anni. Invece, l'assoluzione sembra aver esaudito le sue preghiere.