Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuola Santa Croce, dipendenti senza stipendio

L'inaugurazione dell'aula di disegno

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

I sindacati confederali all'attacco del Comune di Perugia sulla scuola Montessori. Intervengono Patrizia Mancini, Massimiliano Speranzini, Jacky Mariucci rispettivamente Cgil, Cisl e Uil pubblico impiego. E comunicano “l'assoluta indifferenza del Comune di Perugia, del sindaco Andrea Romizi, e di tutti gli assessori, in merito alla condizione drammatica in cui versano i lavoratori e le lavoratrici della Scuola dell'Infanzia Santa Croce, che di nuovo non percepiscono lo stipendio da due mesi. Il sindaco Romizi dopo aver visitato la scuola e inaugurato un locale adibito ad aula d'arte il 17 gennaio 2015 (GUARDA LE FOTO) ha promesso alle dipendenti della scuola che ha frequentato da bambino, che non le avrebbe abbandonate, che si sarebbe impegnato a trovare soluzioni. Quali soluzioni? Quella di lasciare il personale senza stipendio per due mesi? Quella di mandare avanti la scuola con le risorse del bilancio familiare dei lavoratori e delle lavoratrici, non pagando gli stipendi? Quella di togliere un servizio pubblico a tutti i cittadini della zona, in un momento in cui l'intero quartiere è in riqualificazione urbana? Vista la totale indifferenza, chiediamo pubblicamente un incontro urgente al sindaco e agli assessori, non per farci raccontare le solite chiacchiere o per farci fare le solite promesse ma per valutare proposte concrete per risolvere le problematiche irrisolte e non più prorogabili”.