Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fiaccolata contro guerra e terrore a un mese dalla strage di Charlie Hebdo

(foto Belfiore)

Stefania Piccotti
  • a
  • a
  • a

C'è stata anche Perugia tra le oltre cento città che in Italia hanno aderito alla Giornata nazionale contro il terrorismo, la guerra e la violenza, organizzata sabato 7 febbraio dalla Tavola per la Pace, ad un mese dall'attentato di Parigi a Charlie Hebdo. GUARDA le foto “Reinventiamo la libertà, l'uguaglianza, la fraternità!” è lo slogan sotto cui si sono moltiplicate le iniziative pubbliche per ricordare la strage nella redazione francese del settimanale satirico. GUARDA le foto La Provincia di Perugia ha promosso in piazza Italia un incontro di riflessione tra cittadini, associazioni e rappresentanti delle istituzioni politiche e religiose, tra cui Carla Casciari, vicepresidente Regione Umbria, Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Padre Enzo Fortunato del Sacro Convento di San Francesco di Assisi, Muhammad Abdel Qader, imam di Perugia, Ulderico Sbarra, segretario regionale della Cisl Umbria. Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace, ha concluso la serata guidando la fiaccolata che ha sfilato fino a piazza della Repubblica con in testa lo striscione “No alla guerra infinita”.