Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus a Perugia, alla Caritas anche lavoratori in attesa di cig

Esplora:
L'emporio solidale Caritas di via Vollusiano

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Alla Caritas di Perugia, nel periodo di crisi che non è ancora terminato, si sono rivolti anche molti lavoratori in Cassa integrazione che però non hanno ancora ricevuto i pagamenti. Lo racconta Maria Luisa Pecetti che spiega di aver ricevuto persone che di loro stesse hanno detto di non aver mai pensato di chiedere aiuto alla Caritas. “Questa crisi ha creato tanto disagio, dove già c'era - spiega - ma anche dove c'erano situazioni relativamente tranquille. E purtroppo temiamo che non finirà qui. Due giorni fa abbiamo parlato con una persona che è stata messa in Cig insieme ad altri 4 colleghi. Il titolare della sua ditta gli ha detto che potrà riassumere solo due persone. E' una roulette russa e in autunno potrebbe peggiorare la situazione. Adesso si è avuto un po' di ristoro grazie ai provvedimenti a cascata dei bonus spesa, ma se non vengono rinnovati finiranno”. IL PEZZO INTEGRALE NELL'EDIZIONE DEL 5 GIUGNO DEL CORRIERE DELL'UMBRIA