Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus a Perugia, protesta del Comitato Solidale: "I bonus spesa non bastano"

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Il comitato Perugia Solidale, che da due mesi ha attivato una raccolta fondi per distribuire sostegno alimentare gratuito a persone e famiglie che non hanno avuto accesso alle misure pubbliche di sostegno al reddito, invita tutta la cittadinanza a portare la sua voce mercoledì 3 giugno in piazza IV Novembre a Perugia alle ore 12, durante il consiglio comunale. Secondo quanto rendono noto i membri del comitato, ci sono tante tante famiglie che ancora non riescono ad andare avanti e che sono in gravissima difficoltà. “Al Centralino telefonico della Spesa Solidale - scrivono in una nota stampa - aumentano le chiamate di chi vive la difficoltà di mettere qualcosa in tavola. In tutta la città c'è l'incertezza dovuta alle spese di affitto, utenze, su come districarsi per accedere agli aiuti di stato e regioni, che però non arrivano o non sono sufficienti”. Il Comitato Perugia Solidale ha reso noti i dati della sua inchiesta che fotografano una situazione diffusa in tutti i quartieri di povertà crescente: chi era senza lavoro continua a non trovarlo, non tutti quelli che lo avevano lo hanno mantenuto, i requisiti di accesso ai bonus emergenziali escludono troppe persone senza reddito. A doggi, il Comitato ha aiutato 131 nuclei familiari e 435 persone, di queste 24 sono anziani, 146 minori e gli altri lavoratori. Ma di questi 122 hanno smesso di lavorare a causa dell'emergenza. “Per questo - invitiamo alla Solidarietà e alla Partecipazione: portiamo una cassetta da alimenti vuota sotto il Comune di Perugia. Manterremo la distanza interpersonale di almeno un metro nel corso di tutta la manifestazione e anche in quell'occasione forniremo mascherine a chi non l'avrà con sé”.