Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus a Perugia, ancora proteste per i licenziamenti alla Gastronomia Umbra

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Non si ferma la protesta per i 14 licenziamenti annunciati dalla Gastronomia Umbra di Taverne di Corciano. Dopo un incontro in Regione e un altro faccia a faccia, ieri mattina i dipendenti licenziati e la Flai Cgil hanno bloccato l'ingresso ai cancelli e la prosecuzione dell'attività attraverso una cooperativa esterna. “Siamo costretti a mettere in campo questa forma di protesta dura, ma legittima - afferma Michele Greco, segretario generale della Flai Cgil dell'Umbria - perché non possiamo accettare in alcun modo che questi lavoratori vengano messi alla porta dopo decenni di servizio, impegno e amore per il loro lavoro, sostituiti come se niente fosse con altri che costano meno di loro”. Sono intervenute le forze dell'ordine e c'è stato anche qualche momento di tensione. Poi i lavoratori hanno parlato con il titolare e hanno chiesto almeno il pagamento degli arretrati e dell'attivazione della Cig per poter andare avanti. Fino a ieri sera, senza alcuna novità, l'intenzione era chiedere un tavolo in Prefettura.