Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Perugia celebra messa coi fedeli: prete multato

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

di Francesca Marruco “Don Domenico ci siamo, sono già in 15”. E' la domenica delle Palme e, a quanto pare, neanche nella parrocchia di Ponte Valleceppi, a Perugia - come già accaduto ad Ammeto di Marsciano - è arrivata l'indicazione del Papa che ha invitato tutti a celebrare messa senza fedeli. C'è una diretta Facebook, e il video è ancora pubblicato nella pagina, si sentono persone cantare e pregare. La segnalazione alla polizia è stata immediata tanto che sul posto gli agenti della squadra volante della questura di Perugia sono arrivati che la funzione non era ancora terminata. Coi loro occhi hanno visto uscire dei fedeli dalla chiesa, e, dopo aver raccolto alcune testimonianze dei presenti, hanno parlato con lo stesso parroco a cui è stato fatto un verbale, con contestuale multa, per non essersi attenuto alle leggi previste per il distanziamento sociale. Lo stesso sacerdote, Don Domenico, ieri ha pubblicato un lungo post sulla pagina Facebook della parrocchia: “Desidero chiarire definitivamente quello che è successo la Domenica delle Palme (5 aprile 2020). La S. Messa è stata celebrata in video diretta alle ore 11 a porte chiuse e con la presenza di 10- 11 persone me compreso. C'erano coloro che hanno reso possibile la ripresa video, due lettori chiamati a servire all'altare e quelle poche persone che stavano in fondo alla chiesa a debita distanza l'uno dall'altro. La Messa è terminata verso le 12. Le palme erano state benedette da me il giorno prima nel salone parrocchiale a porte chiuse. Ebbene, dopo la Messa sono state aperte le porte della Chiesa per permettere alle persone di entrare e venire a pregare singolarmente. Nel frattempo due poliziotti sono entrati alle 12,20 e avendo visto diverse persone sulla piazza hanno pensato probabilmente che tutte queste persone avessero partecipato alla S. Messa ma non è assolutamente così. Ripeto: eravamo in 10 - 11 persone chiuse in chiesa per la Messa e chi pensa diversamente è un bugiardo”. Troppe? Per il Papa e il cardinale Bassetti sì.