Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, maratona Avis per raccogliere i fondi per l'ospedale

Esplora:

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

“Da soli non si salva nessuno, insieme ce la faremo”. E' stato un grande successo quello della diretta Facebook organizzata da Avis Perugia, sabato scorso, sulla pagina ufficiale "Avis Comunale di Perugia". La diretta ha visto alternarsi volontari, rappresentati delle istituzioni cittadine, regionali e nazionali, sportivi, medici e amici della città di Perugia, in una maratona di solidarietà durata oltre 6 ore.Un esperimento televisivo che ha avuto una importante partecipazione di circa 16.500 contatti. A presentare la diretta, in cui si è promossa una raccolta fondi da destinare all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, è stato Mauro Casciari. Ad alternarsi in questa maratona di solidarietà sono stati in tantissimi che hanno dialogato con Casciari, affiancato dal Presidente Avis Perugia, Fabrizio Rasimelli, il direttore di Unipegaso Matteo Fortunati (Unipegaso è stata tra i primi a sostenere la raccolta fondi con un importante contributo economico) e Francesco Lombardo, che ha curato la parte tecnica dei vari collegamenti. Si è iniziato alle ore 10.00 con il collegamento dall'Ospedale Santa Maria della Misericordia con il Primario del Centro Trasfusionale, Mauro Marchesi, i donatori e i volontari Avis li presenti. Grandi ascolti per il collegamento con Massimo Max Colaci, atleta della Sir Safety Conad Perugia, nonché libero della Nazionale Italiana di Volley, che ha raccontato la sua esperienza da neo papà di Virginia, nata all'Ospedale di Perugia, solo poche settimane fa, in piena emergenza Corona virus. Tra gli altri, hanno partecipato il professor Brunangelo Falini, Direttore di Ematologia dell'ospedale di Perugia, il commissario straordinario dell'azienda osedaliera, Antonio Onnis, il sindaco, Andrea Romizi, l'assessore Leonardo Varasano, lo psichiatra Silvio D'Alessandro. il calciatore del Perugia, Diego Falcinelli, il Rettore, Maurizio Oliviero, il presidente del consiglio regionale, Marco Squarta, il primario di oncologia, professr Fausto Roila e il presidente di AUCC, Giuseppe Caforio