Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Perugia: va al parco e i vigili urbani lo scoprono: "Cercavo asparagi". Sanzione da 400 euro

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Tre sanzioni amministrative per violazione dei divieti anti Coronavirus. E' il bilancio dei controlli effettuati sabato dalla polizia locale di Perugia, guidata dal comandante Nicoletta Caponi. Le sanzioni sono anzitutto scattate nei confronti di due donne che transitavano in auto: secondo i vigili, il giro fatto era troppo ampio alla luce di necessità "non stringenti". In questo caso la violazione dei divieti imposti dal governo costa 533 euro. Nel pomeriggio, invece, gli agenti hanno scoperto un uomo che raccoglieva asparagi in un parco malgrado fosse chiuso come tutte le aree verdi pubbliche. Per lui sanzione da 400 euro (la cifra si abbassa del 30 per cento se si paga entro cinque giorni). Il Comune ha rinnovato l'invito a stare a casa anche alla luce delle decine di segnalazioni pervenute sia alla centrale operativa della polizia municipale sia al Centro operativo comunale. Sono 40 al giorno i cittadini che lamentano di vedere gente a spasso, anche se non sempre gli agenti poi trovano riscontri.  Leggi anche: Coronavirus in Umbria, a Perugia una task force per i controlli nel fine settimana