Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sicurezza e tagli, accorpamenti in vista per stradale e polizia postale

default_image

AleAnt
  • a
  • a
  • a

Stradale e postale. La spending review del ministero dell'Interno tocca anche l'Umbria. E nel lungo elenco di tagli degli uffici di polizia in testa c'è la soppressione degli uffici dell'“accompartimento della polizia stradale di Perugia”. La direzione della funzione verrebbe accorpata con le Marche. Nessun ridimensionamento degli uomini, così come è stato sempre assicurato anche dal sottosegretario umbro al Viminale Gianpiero Bocci. Sul fronte polizia postale a Perugia viene accorpata la sezione di Terni che andrebbe così a fondersi con quella del capoluogo. In base alle tabelle fornite dal ministero anche il distaccamento polfer (polizia ferroviaria) di Orvieto è a rischio. Ma la riduzione degli uffici non corrisponde a un taglio degli uomini. E' stato preconizzato un incremento dell'organico della polizia stradale dagli attuali 11.520 operatori a 12.500 e che il personale polfer passerà da 4.500 a 5.500. Come preannunciato dal Sap - sindacato autonomo di polizia rappresentato dal presidente nazionale Stefano Paoloni - la"manovra" di chiusura dei presidi ha avuto concretamente luogo dopo il 31 ottobre. Nelle intenzioni del dipartimento le chiusure dovranno avvenire entro i primi mesi del prossimo anno. SERVIZIO COMPLETO SULL'EDIZIONE DI LUNEDI' 10 NOVEMBRE DEL CORRIERE DELL'UMBRIA