Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si spacciano per dipendenti comunali e portano via denaro e gioielli

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Agiscono in coppia, si spacciano per dipendenti del Comune di Perugia e affermano di dover fare l'inventario dei farmaci utilizzati da persone anziane. Questo l'espediente con cui un uomo e una donna hanno carpito la fiducia di due anziani, residenti in due distinti appartamenti del quartiere di Elce. Facile intuire che, una volta entrati in casa, hanno avuto buon gioco a distrarre con qualche espediente i proprietari e ad asportare denaro o gioielli senza che la vittima neppure se ne rendesse conto. Questa la dinamica dei due furti commessi. Alla luce delle descrizioni fornite agli agenti delle volanti dai soggetti derubati, si ha la certezza che i responsabili dei due episodi siano gli stessi. Ad agire sarebbero stati un uomo, di circa 60 anni, alto 165-170 centimetri, stempiato, di corporatura robusta e con pancia molto pronunciata, e una donna, di circa 55 anni, della medesima altezza e corporatura e con capelli scuri.